Oggi parliamo di un argomento che mette d’accordo tutti e che tutte conosciamo – o abbiamo provato almeno una volta nella vita: l’amore. Ne parliamo con chi intorno a questo sentimento ha creato la propria carriera. Giorgia è una giovane e spumeggiante wedding planner che ci ha voluto raccontare la sua storia e di come con impegno e perseveranza sia riuscita a fare della sua passione un lavoro che la gratifica e la rappresenta al 100%. Curiose?

Qual è la tua attuale occupazione?

Sono una wedding & event planner e mamma a tempo pieno 

Quali sono stati i tuoi studi/formazione, è stato utile per quello che fai ora?

Mi sono laureata in lingue e relazioni internazionali presso l’università cattolica del sacro cuore di Milano successivamente, nel 2013 ho fatto un master di specializzazione in event management allo IED di Milano che mi ha sbloccata del tutto sulla decisione di immettermi in questo meraviglioso mondo. 

Cosa ti ha ispirata e motivata nella creazione del tuo business/lavoro?

Fin da piccola mi hanno sempre affascinato le favole ed il lieto fine: la mia più grande Gioia era incontrare auto nuziali addobbate a festa e inseguirle per vedere scendere la sposa. Ammirare quelle principesse di bianco vestire mi emozionava sempre e ne rimanevo ogni volta affascinata. Crescendo ho maturato in me la convinzione che quella del wedding doveva essere la mia strada, dapprima un sogno, poi una sfida ed infine REALTÀ. 

Quali sono stati gli step iniziali per mettere in moto la  tua attività?

Ho aperto la partita Iva nel Maggio del 2014 e a Giugno, dello stesso anno, ho iniziato con i primi matrimoni da autonoma. Coloro che sono stati i primi sposi ad avere fiducia in me avranno per sempre la mia più grande riconoscenza e stima. É grazie a loro che ho iniziato a credere in me stessa e ascoltare la mia più grande passione. Non è stato semplice “farmi spazio”, ma matrimonio dopo matrimonio ed evento dopo evento ho forgiato e fortificato la mia professione. 

Quali sono le doti necessarie per intraprendere questa carriera?

Come la più buona delle ricette in cucina, anche per questo mestiere ci sono degli ingredienti essenziali che sono: tanta pazienza, molto Amore, un pizzico di follia, molta passione e una buona capacità di emozionarsi. Proprio l’Amore verso quello che faccio e per la vita sono la forza che mi fa credere in me stessa. Sento che è un Amore non trascinato ma che trascina. 

Quali sono gli strumenti ai quali non puoi rinunciare nel tuo lavoro?

La mia macchina, carta e penna e la mia mamma. Non sono ahimè molto tecnologia, benché utilizzo con dimestichezza i social, lavoro senza computer e preferisco prendere appunti su bozzetti di carta. I miei spostamenti sono per lo più in macchina, luogo dove sforno le mie idee più brillanti. La mia mamma invece è il mio braccio destro. Sin dall’inizio mi ha appoggiata e aiutata in tutto. Lotty è la mia mamma, ma è anche la nonna di Giorgio, nonché il mio bambino e pilastro fondamentale dello staff Giorgia Planner. 

In che modo sei riuscita a far crescere la consapevolezza per quello che fai e a trovare quindi nuovi clienti/followers?

Sono sempre stata molto sincera e semplicemente me stessa. Tutto ciò che “espongo”, pubblico e metto in mostra é realmente mio. Mi piace follemente il mio lavoro e penso che affrontare con entusiasmo ogni sfida mi abbia sempre aiutata a lasciare “un buon ricordo”. 

Quali sono state le sfide e le difficoltà maggiori che hai dovuto affrontare e come le hai superate?

È un lavoro dove il margine di errore deve essere annullato, dove non hai la possibilità di replicare o rimandare a domani. Bisogna sempre essere presenti, attivi e con un problem solving a portata di mano. 

Qual è la più grande lezione che hai imparato nel tuo lavoro?

Non sentirsi mai arrivati e rispettarsi sempre. 

Come fai a conciliare vita (casa, bambini) e lavoro?

Essere mamma ed imprenditrice (termine che non mi piace molto utilizzare) non è sempre semplice. Ci sono stati momenti duri ma ho una solida squadra alle spalle che mi ha appoggiata e aiutata a superare tutto. Ho avuto anche la fortuna di incontrare quasi sempre persone che mi hanno accettata per quello che sono. Ho passato tutta la fase di gravidanza e allattamento in mezzo alla gente, tra sposi ed invitati, tra un evento e l’altro e nonostante la fatica fisica e psicologica mi sono sempre sentita a mio agio e capita. Svolgo un lavoro che si sviluppa per lo più durante il periodo estivo e feriale, questo non mi da la possibilità di essere molto presente nei momenti liberi di una normale famiglia ma fortunatamente il mio compagno sin da subito ha accettato e condiviso per e con me tutto. Molto spesso mi è capitato di avere su un set di matrimonio tutta la mia famiglia e questa cosa mi fa sentire forte. Per il tempo libero ci rifacciamo a stagione finita, quando il sipario cala e il bagaglio delle soddisfazioni é colmo. 

La cosa più coraggiosa che hai fatto da imprenditrice / nel tuo lavoro

Buttarmi da ventiquattrenne in un mondo sconosciuto e nuovo. 

Come fai a restare motivata?

Non ci penso mai perché ho la carica della pila della passione sempre attiva. 

Come ti differenzi dai tuoi competitor?

Non mi piace pensare ai competitor ma penso ai colleghi. Ritengo che in questo mondo siamo in tanti e che ci sia spazio per tutti.  Mi differenzio perché io sono Giorgia Planner e adoro la vita. 

Se potessi tornare indietro a quando hai iniziato il tuo business, cosa diresti a te stessa?

Testa e spalle alte e affrontata tutto con semplicità e forza. Usa tutta te stessa ma non farti mettere i piedi in testa, da nessuno. Abbi rispetto per ciò che sei e per quello che vuoi diventare. 

Qual è la cosa migliore di questo lavoro?

Ho sempre a che fare con l’Amore, quello vero! 

Il miglior consiglio che ti abbiano mai dato?

Una persona per me molto importante un giorno mi disse “Non scendere a compromessi, fatti valere e si sempre te stessa. Non perdere l’entusiasmo perché sarebbe come lasciarsi andare.” Cerco sempre di rispettare queste parole. 

Cosa consiglieresti a chi vuole intraprendere questa strada? 

Per essere e diventare una wedding planner non serve solo guardare programmi televisivi, non è tutto oro quello che luccica. Essere una wedding planner è per lo più responsabilità quindi consiglio a tutte coloro che hanno questo sogno di affiancarsi a figure professionali serie. Intraprendere corsi affidabili e porsi degli obbiettivi. 

La tua citazione preferita

Più che citazione io amo un saggio.

 

Il mondo è pazzo. Decisamente pazzo… Le cose buone, ingrassano. Le cose belle, costano. Il sole che ti illumina il viso, fa venire le rughe. E tutte le cose veramente belle di questa vita, spettinano… Fare l’amore, spettina. Ridere a crepapelle, spettina. Viaggiare, volare, correre, tuffarti in mare, spettina. Toglierti i vestiti, spettina. Baciare la persona che ami, spettina. Giocare, spettina. Cantare fino a restare senza fiato, spettina. Ballare fino a farti venire il dubbio se sia stata una buona idea metterti i tacchi alti stanotte, ti lascia i capelli irriconoscibili … Quindi, ogni volta che ci vedremo, avrò sempre i capelli spettinati… Tuttavia, non dubitare che io stia vivendo il momento più felice della mia vita. E’ la legge della vita: sarà sempre più spettinata la donna che scelga il primo vagoncino sulle montagne russe di quella che scelga di non salire… Può essere che mi senta tentata di essere una donna impeccabile, pettinata ed elegante dentro e fuori. Questo mondo esige bella presenza: pettinati, mettiti, togliti, compra, corri, dimagrisci, mangia bene, cammina diritta, sii seria…  Forse dovrei seguire le istruzioni però… quando mi ordineranno di essere felice? Forse non si rendono conto che per risplendere di bellezza, mi devo sentire bella… La persona più bella che possa essere! L’unica cosa veramente importante: che quando mi guardo allo specchio, veda la donna che devo essere. Perciò, ecco la mia raccomandazione a tutte le donne: Abbandonati,  Mangia le cose più buone, Bacia, Abbraccia, Balla, Innamorati, Rilassati, Viaggia, Salta, Vai a dormire tardi, Alzati presto, Corri, Vola, Canta, Fatti bella, Mettiti comoda, Ammira il paesaggio, Goditela e, soprattutto, LASCIA CHE LA VITA TI SPETTINI! ll peggio che può succederti è che…  sorridendo di fronte allo specchio, tu debba pettinarti di nuovo!

Dove puoi trovare Giorgia

Post a Comment

Accetto la Privacy Policy