Lavorare da casa

In questo periodo storico, sempre più persone scelgono o sono costrette a lavorare da casa. Il cosiddetto “smartworking” è diventato parte della nostra realtà molto in fretta. Lo hai sempre sognato, vero? Non dover più arrivare fino in ufficio, evitare il traffico, uscire presto la mattina, non vedere più il tuo capo (e delle volte anche i colleghi), e potere invece scendere dal letto in pigiama e metterti al pc davanti ad una bella tazza di caffè ed iniziare subito ad essere produttiva. Un po’ come in quelle perfette commedie americane, in cui la protagonista è bellissima appena sveglia con una cipolla in testa e qualche ciuffo spettinato, mentre lavora al suo portatile nella sua villa a Malibu.

Ovviamente raramente questa è la realtà. Lavorare da casa richiede molta forza di volontà ed è necessario sviluppare delle abitudini sane per riuscire a portare avanti il lavoro e la vita domestica senza impazzire e senza lasciarsi distrarre. La casa da sistemare, la telefonata con la mamma, i messaggi con le amiche – in questo contesto è difficile trovare la forza e la motivazione giusta per svolgere il proprio lavoro.

Per aiutarti abbiamo messo insieme 5 consigli, delle sane abitudini dalle quali puoi cominciare per non farti  travolgere dallo stress.

1.  Sviluppa una routine mattiniera

Innanzi tutto per lavorare da casa ci vuole un po’ di disciplina. Devi creare una sana routine mattiniera che non ti faccia perdere il senso dello spazio e del tempo. No, non c’è bisogno che ti svegli alle 5 del mattino per fare yoga, meditare, leggere 5 giornali diversi mentre bevi una centrifuga. Mi riferisco a qualcosa di più semplice. Fai finta di andare davvero in ufficio. Imposta la sveglia, prepara il caffè, fai una doccia e cambiati togliti quel pigiama di flanella. Devi entrare in modalità “vado a lavorare”. Non c’è bisogno di tailleur e tacchi (a meno che tu non voglia). Basterà un jeans, un maglione, delle pantofole comode e del rossetto!

2. Muoviti

Quando sei in ufficio è probabile che ti alzi spesso dalla tua scrivania. Magari per un caffè con i colleghi, per parlare di un progetto nella sala conferenze, o esci per andare a pranzo. Lavorando da casa, le occasioni per “andarsene a spasso” e staccarti dal pc si riducono notevolmente. Se sei fortunata hai una casa grande e ci metti un minuto per arrivare alla cucina. Non stare seduta tutto il giorno sulla tua sedia. Alzati!

  • Programma una sessione di workout di 30 minuti durante la giornata
  • vai a fare una camminata ogni mattina
  • Una volta a settimana imponiti di andare a pranzo fuori
  • Fai ginnastica da scrivania

Va bene qualsiasi cosa, l’importante è non stare ferme. Fa male a te, alla tua mente, alla circolazione alla tua schiena. E potrei continuare all’infinito.

3. Pianifica delle pause

Letteralmente. Fai il programma della tua giornata lavorativa, appuntalo sull’agenda e seguilo alla lettera. Se necessario attiva delle notifiche sul cellulare per ricordartelo. Quando lavori a un progetto, mentre svolgi qualsiasi tipo di lavoro impegnativo, è facile perdere la cognizione del tempo. Devi assicurarti che il tuo programma includa pause regolari, per esempio la pausa caffè, e una vera pausa pranzo. Una vera pausa pranzo di almeno un’ora. Non tornare al pc cinque minuti prima perché hai sentito il suono di una nuova email in arrivo. Anche se non hai fame o preferisci continuare a lavorare, queste pause sono necessarie e agiscono come un interruttore nella tua mente. Il tuo cervello non può continuare a lavorare per ore di fila, devi farlo riposare. Non dimenticare che la pausa servirà anche ai tuoi occhi! Non è salutare per i tuoi occhi essere incollati a uno schermo tutto il giorno. Dedica qualche minuto a guardare qualcos’altro per assicurarti di non affaticarli. (non la TV!)

4. Crea il tuo spazio lavorativo

Anche se non hai un ufficio, crea uno spazio di lavoro confortevole! Trova una sedia comoda e assicurati che la scrivania o il tavolo siano ad un’altezza adeguata. Sarebbe perfetto se fossi vicino ad una finestra per avere della luce solare e dell’aria fresca. In questo spazio devi assicurarti di avere accesso a qualunque cosa ti aiuti ad essere più concentrata e motivata – anche della musica. Avere uno spazio dedicato dove andare quando è il momento di mettersi al lavoro ti aiuta ad entrare in modalità “sono a lavoro” e a non farti distrarre da quello che hai intorno.

5. Non isolarti

La cosa negativa del lavorare da casa è che potresti sentirti sola ed isolata. Soprattutto se sei abituata ad un ambiente lavorativo frenetico. Assicurati di partecipare alle riunioni online. Usa il telefono, Zoom o Skype. In questi tempi difficili in cui dobbiamo mantenere le distanze sociali, non bisogna necessariamente sentirsi distanti. E’ quindi utile usare dispositivi audio e video per comunicare con i nostri colleghi (amici e parenti). Connettersi con le persone tramite video non è la stessa cosa come di persona, ma è sicuramente meglio di un messaggio Whatsapp o di un’email. Inoltre sarai costretta a toglierti il ​​pigiama, il che ti aiuterà a tracciare una linea sottile tra lavoro e riposo.

6. Mangia bene

Rifornisci il tuo frigorifero e la tua dispensa di cibo il più possibile sano. Visto che ora sei così vicina alla tua cucina, il rischio di alzarti ogni 5 minuti per prendere un biscotto o un pezzo di cioccolata è dietro l’angolo! Per evitare spuntini dannosi, tieni a portata di mano degli snack sani. E bevi anche molta acqua durante il giorno, un caffè, o una tisana. Ti aiuterà a sentirti sazia (almeno così dicono!)

 

Post a Comment

Accetto la Privacy Policy